Enoitalia vende online con Enowinery.it

L' e-commerce dell'azienda vinicola privata più grande d'Italia

(ANSA) - MILANO, 17 OTT - Enoitalia, la prima azienda vinicola privata in Italia per numero di bottiglie prodotte e da anni fra le maggiori 10 del settore vitivinicolo per fatturato (199 milioni di euro nel 2019, +12% a volume rispetto al 2018), lancia il suo e-commerce con Enowinery.it.
    Una scelta, spiega l'azienda in una nota, "guidata dalle numerose richieste da parte dei consumatori che non sempre riuscivano a reperire in Italia i vini che l'azienda distribuisce prevalentemente all'estero e nel canale ristorazione". Da qui la decisione di creare Enowinery: un negozio online volutamente intuitivo e con una selezione mirata della sua offerta vini basata sulla disponibilità della cantina.
    Dall' Amarone della Valpolicella, al Valpolicella Ripasso, dal Prosecco al Pinot Grigio fino al Lugana. Dal Chianti al Primitivo o al Grillo. Vini di tutta Italia. L'attività produttiva di Enoitalia avviene nelle sue due winery in cui lavorano 160 collaboratori tra Verona e Vicenza.
    "Enowinery.it si differenzia proprio perché non è né un'enoteca né un market place generalista come Amazon - afferma Giorgio Pizzolo, presidente di Enoitalia -, ma è una cantina che vende online una selezione delle sue produzioni, senza intermediazioni e riducendo al minimo i costi, a prezzi di assoluto vantaggio sulla base della disponibilità dei vini presenti nello store o di fine stock". "Abbiamo volutamente privilegiato vini che possono essere bevuti tutti i giorni - aggiunge Pizzolo - grazie alle nostre gamme regionali. Sono presenti anche selezioni uniche e di maggior pregio come il nostro Alberto Nani Prosecco Biologico. Enowinery.it è un nuovo canale di vendita che si affianca, senza entrare in conflitto, alle altre attività core dell'azienda più concentrare sull'export". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere
        Camera di Commercio di Milano
        Camera di Commercio di Milano



        Modifica consenso Cookie