Caso Camici: capo segreteria, Fontana stupito contratto Dama

Martinelli in indagini difesa, governatore non sapeva nulla

(ANSA) - MILANO, 03 AGO - Attilio Fontana è rimasto "sbigottito" quando ha saputo del contratto "a titolo oneroso" per l'affidamento diretto da parte di Aria spa, la centrale acquisti regionale, della fornitura per oltre mezzo milione di euro di camici e di altro materiale anti-Covid alla Dama Spa, l'azienda di cui è amministratore delegato suo cognato Andrea Dini. Sono le parole che Giulia Martinelli, capo segreteria del governatore lombardo ed ex compagna del leader della Lega Matteo Salvini, ha messo a verbale nell'ambito delle indagini difensive condotte da Jacopo Pensa, legale del presidente della Lombardia, uno degli indagati per frode in pubbliche forniture nell'inchiesta della Procura di Milano. La testimonianza è stata consegnata oggi all'aggiunto Maurizio Romanelli, per "confermare" che Fontana nulla sapeva della fornitura fino all'11 e 12 maggio. (ANSA).

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere
        Camera di Commercio di Milano
        Camera di Commercio di Milano
        Aeroporto Malpensa



        Modifica consenso Cookie