Milano: da Pd a FI contrari a rimozione statua Montanelli

(ANSA) - MILANO, 10 GIU - Ha scatenato dibattito ma pochi consensi in Consiglio comunale a Milano la lettera dei Sentinelli che chiede al sindaco, Beppe Sala, di togliere la statua dedicata a Indro Montanelli che si trova nell'omonimo parco e di dedicare i giardini a qualche altro personaggio. Mentre alcuni consiglieri del Pd si sono dimostrati favorevoli a discuterne in aula il capogruppo del partito Filippo Barberis ritiene "incomprensibile dedicare tempo all'argomento in Comune in questa delicatissima fase dove dovremmo avere ben altre priorità e progetti. Sono molto lontano culturalmente da questi tentativi di moralizzazione della storia e della memoria che trovo sbagliati e pericolosi. Atteggiamenti che hanno a che fare più con la categoria della censura che della riflessione critica e che hanno ben poco a che vedere con la sensibilità della nostra città". Per il capogruppo di Forza Italia, Fabrizio De Pasquale, "Indro Montanelli è simbolo del giornalismo libero italiano e di chi sa andare controcorrente contro la peggior censura, quella del conformismo. Chiediamo al sindaco di prendere le distanze dai Sentinelli, campioni dell'intolleranza e dell'odio politico". Matteo Forte di Milano Popolare ha invece bollato I Sentinelli come "talebani dell'antifascismo. Siamo in tempo di esami di maturità, ripassino la storia e scopriranno che nella città medaglia d'Oro della Resistenza il giornalista fu fatto prigioniero e condotto a San Vittore dai nazisti per poi essere liberato da patrioti cattolici". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere
        Camera di Commercio di Milano
        Camera di Commercio di Milano



        Modifica consenso Cookie