Morto Ubbiali: Agostini, sognavo di diventare come lui

'Correva di testa, da campione:avevo 10 anni e lo ammiravo'

(ANSA) - ROMA, 02 GIU - "Ho un grande ricordo di Ubbiali, avevo 10 anni quando vinceva tutto e sognavo di diventare come lui un giorno. E' stato per me un esempio, un incentivo e una fonte d'ispirazione. Un punto e proprio punto di riferimento".
    Così il pluridecorato ex campione Giacomo Agostini ricorda all'ANSA la figura di Carlo Ubbiali, l'ex centauro scomparso.
    "Lui correva con la testa, da grande campione, con intelligenza e furbizia - aggiunge Agostini -. All'epoca si vedeva poco in tv, leggevo le sue imprese sui giornali. Lo descrivevano con fosse un tutt'uno con la moto. Siamo accomunati dalla MV Agusta: quando ingaggiarono me chiesero informazioni sul mio conto a lui". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere
        Camera di Commercio di Milano
        Camera di Commercio di Milano
        Aeroporto Malpensa



        Modifica consenso Cookie