Su lago tornano turisti ma hotel chiusi

Nello scorso weekend oltre 30mila visitatori

(ANSA) - COMO, 28 MAG - Nello scorso fine settimana hanno aperto le grandi ville, Carlotta, Balbianello e Melzi, e sul lago di Como c'è stato un afflusso record di visitatori.
    L'apparecchio che conta i transiti di veicoli a Tremezzina ne ha contati 30.600 nel fine settimana, un numero esorbitante, tanto che non si nasconde qualche preoccupazione per il prossimo fine settimana.
    Ma per ora la maggior parte degli alberghi stanno ancora alla finestra: ha aperto o lo farà a breve qualcuno a gestione familiare, i più grandi lo faranno gradualmente o aspetteranno ancora. A Como città qualcuno inizierà la prossima settimana, mentre i superlusso Villa d'Este di Cernobbio e Mandarin Oriental di Blevio apriranno il 18 giugno, il Grand Hotel Tremezzo il 26. Altri, come il Villa Serbelloni di Bellagio o il Britannia di Griante attenderanno il mese di luglio quando si conta sulla ripresa dei voli e sull'arrivo dei turisti dall'estero. Molte restano le incognite soprattutto per le strutture che hanno bisogno di tanto personale. Anche i ristoranti procedono con molta cautela.
    Diverso è il discorso dei turisti della domenica, che arrivano a frotte su spiagge, passeggiate e alpeggi.
    Tutti in auto, anche perché il servizio di navigazione è ancora al minimo, ad eccezione dei traghetti. A Ossuccio è stata chiusa la riva a lago dal gestore del bar che non riusciva a gestire l'afflusso di bagnanti, a Colonno il sindaco ha dovuto limitare l'accesso di auto all'inizio della greenway pedonale del Lario perché non sempre basta appellarsi al buon senso.
    (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere
        Camera di Commercio di Milano
        Camera di Commercio di Milano
        Aeroporto Malpensa



        Modifica consenso Cookie