Goggia: 'A Bergamo apice dell'epidemia'

Wierer: 'Tornare ad allenarci? Non si sa, ora stare a casa'

(ANSA) - ROMA, 09 APR - "La situazione di Bergamo la sapete tutti, il Coronavirus ha avuto il suo apice qui, ma ciascuno di noi penso si sia molto impegnato nel rispetto delle norme e dei decreti affinché tutto si normalizzasse. La diffusione è stata veramente una pandemia. Io fortunatamente riesco a fare dei piccoli allenamenti, si fa il fuoco con la legna che si ha: l'importante è saperla valorizzare, indipendentemente dalla qualità e dalla quantità". È la testimonianza della campionessa olimpica di sci Sofia Goggia, collegata direttamente dalla sua Bergamo, epicentro dell'epidemia italiana da Covid-19, in diretta a Radio Radio per gli auguri di Buona Pasqua degli atleti delle Fiamme Gialle.
    "Ho un cortiletto in casa: ho portato lì degli attrezzi e cerco di allenarmi. Quando potremo tornare ad allenarci? In questo momento non si sa - aggiunge Goggia - io mi alleno in casa. Auguro Buona Pasqua a tutti, sarà diversa quest'anno, spero possa essere all'insegna della semplicità e soprattutto dico a tutti di stare blindati a casa e rispettare decreti e norme. Teniamo duro".
    Dall'altra parte del telefono la bi-campionessa del mondo di Biathlon Dorothea Wierer: "Sono passate tre settimane e mezzo dalla fine della Coppa del Mondo, all'inizio mi sono riposata sul divano, da un po' ho ripreso qualche allenamento e faccio la casalinga. È un momento molto tosto, ma bisogna restare a casa e rimanere positivi", ha specificato l'azzurra. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere
        Camera di Commercio di Milano
        Camera di Commercio di Milano
        Aeroporto Malpensa



        Modifica consenso Cookie