Lombardia

Cede cavo teleferica, operaio morto

La tragedia sopra la diga di Fusino, a 1800 metri di quota. Un ferito gravissimo

Un uomo di circa 40 anni, di nazionalità romena, ha perso la vita nel tardo pomeriggio di ieri in località Cigoz, in Valtellina, mentre stava eseguendo con altri colleghi dei lavori di disboscamento per una ditta svizzera.
    Le ferite riportate, informa il Soccorso alpino, sono state letali; la dinamica dell'incidente è invece ancora in fase di accertamento: secondo una prima ricostruzione dell'accaduto, ancora da verificare, si sarebbe sganciato un cavo di una teleferica che avrebbe investito delle persone sottostanti, tra cui l'operaio. Il luogo della tragedia si trova sopra la diga di Fusino, a 1.800 metri di quota.  Nell'incidente che è costato la vita a un uomo di 40 anni, è rimasto gravemente ferito anche un suo collega di lavoro, ricoverato in gravissime condizioni all'ospedale Morelli di Sondalo (Sondrio). La tragedia è avvenuta nella serata di ieri nei boschi della località Fusino, a 1800 metri di quota, in Valtellina, nel territorio comunale di Grosio (Sondrio), quando una teleferica adibita al trasporto della legna è caduta investendo le 2 persone che si trovavano sotto, pronte a spostare poi i blocchi di legna su un furgoncino. I due uomini, in questi giorni, erano impegnati nel bosco a tagliare alcuni alberi. Ora i carabinieri della Compagnia di Tirano sono impegnati a ricostruire l'esatta dinamica e le cause del drammatico incidente. Nel frattempo è stata posta sotto sequestro la teleferica.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai al Canale: ANSA2030
Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Camera di Commercio di Milano
Camera di Commercio di Milano



Modifica consenso Cookie