Maggioranza dice no a proroga stop centri commerciali

Sansa: senza piccoli negozi le città perdono bellezza

(ANSA) - GENOVA, 23 FEB - Il Consiglio regionale della Liguria ha respinto un ordine del giorno che avrebbe impegnato la Giunta Toti a prorogare la sospensione temporanea della presentazione di domande per grandi strutture di vendita e centri commerciali fino alla fine del 2021. Il documento presentato dalla Lista Sansa è stato bocciato con 16 voti contrari (l'intero centrodestra) e 11 favorevoli (l'intero centrosinistra e il M5S). La sospensione temporanea di nuove strutture di grande distribuzione in Liguria introdotta dalla legge regionale 16/20 è scaduta il 31 dicembre 2020.
    "La ripresa e la recrudescenza della pandemia rendono di assoluta necessità e urgenza la proroga della sospensione", ha chiesto il capogruppo Ferruccio Sansa (Lista Sansa) ricordando il saldo negativo dei piccoli negozi chiusi nel 2019. "Senza la piccola distribuzione il tessuto urbano delle città perde bellezza, tipicità e parte della sua vita", evidenzia Sansa criticando il progetto di insediare "un altro ipermercato a Genova San Benigno". Secondo il capogruppo Luca Garibaldi (Pd-Articolo Uno) "il covid c'è ancora e durerà almeno per tutto il 2021, chidevamo di avere un termine più lungo della sospensione perché il piccolo commercio non si riprenderà dalla sera alla mattina".
    L'assessore regionale allo Sviluppo economico Andrea Benveduti definisce "semplici ed estemporanee le richieste delle opposizioni, perché non risolvono la problematica, ma la rimandano solo. Con il rischio di ricorsi e impugnative da parte della grande distribuzione e il rischio di gettare solo fumo negli occhi illudendo tante persone". "La differenza tra noi e voi è che oggi con noi in Liguria comincia la concorrenza", dichiara il capogruppo Angelo Vaccarezza (Cambiamo!) rivolgendosi alle opposizioni. "La sospensione al 31 dicembre 2020 non era legata alla pandemia, ma a un'interlocuzione tra gdo e piccola distribuzione - precisa il capogruppo della Lega Stefano Mai - Un nuova sospensione non porterebbe frutti, ma solo risvolti negativi, con impugnative che vedrebbero la Regione soccombente". "Non credo ci sia una contrapposizione tra modelli di sviluppo complementari in un mondo sempre più interconnesso", commenta il presidente della Regione Giovanni Toti riferendosi al boom del commercio online a seguito dalla pandemia covid. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie