Liguria
  1. ANSA.it
  2. Liguria
  3. Imperia terza città con i più alti rincari di cibo e bevande

Imperia terza città con i più alti rincari di cibo e bevande

Secondo uno studio dell'Unione nazionale Consumatori

(ANSA) - GENOVA, 12 AGO - Imperia è la terza città d'Italia con i più alti rincari di cibo e bevande preceduta da Cosenza (primo posto) e Viterbo (secondo). E' quanto emerge da uno studio dell'Unione nazionale consumatori in base agli ultimi dati Istat relativi al mese di luglio, stilando la classifica completa delle città con i maggiori rincari annui per quanto riguarda due voci del paniere: cibo e bevande e luce e gas.
    Se in Italia i prezzi dei prodotti alimentari e le bevande analcoliche sono saliti a luglio del 10% su base annua, determinando già una stangata pari in media a 564 euro a famiglia, in molte città è andata ancora peggio. A guidare la classifica delle città peggiori è Cosenza dove per cibo e bevande si registra un rialzo del 13,1% rispetto a luglio 2021, +847 euro in termini di aumento del costo della vita per una famiglia media. Al secondo posto Viterbo, con un incremento dei prezzi del 12,8% e un aggravio annuo pari a 713 euro, al terzo Imperia dove mangiare costa il +12,7% in più, pari a 680 euro.
    Per energia elettrica, gas e altri combustibili, voce che include gas, luce (mercato tutelato e libero), gasolio per riscaldamento e combustibili solidi, Genova risulta tra le città meno tartassate con un rincaro del 51,1% a fronte di un rincaro nazionale del 59,2% (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      MyWay Autostrade per l'Italia

      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere


      Modifica consenso Cookie