Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Wartsila: corteo a Genova contro la chiusura sito di Trieste

Wartsila: corteo a Genova contro la chiusura sito di Trieste

Rappresentanza ricevuta da assessore regionale Benveduti

GENOVA, 04 agosto 2022, 11:11

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Sono più di un centinaio i lavoratori di Wartsila a Genova che hanno partecipato al corteo organizzato contro la chiusura del sito di Trieste e il trasferimento in Finlandia. A loro si sono uniti i lavoratori della San Giorgio. Una delegazione è stata ricevuta in Regione dall'assessore allo Sviluppo economico Andrea Benveduti.
    "I lavoratori di Genova - spiega Luca Marenco, responsabile comparto Riparazioni Navali Fiom Genova - oggi sono in sciopero per solidarietà ai lavoratori di Trieste e per dire che Wartsila Genova non si tocca perché qua è già stato pagato un prezzo molto elevato con la riorganizzazione aziendale negli anni precedenti. Questo sito non può subire altri tagli, noi siamo qua in solidarietà e a difesa del posto di lavoro della sede genovese. Altri lavoratori del comparto delle riparazioni navali sono in sciopero con noi e la solidarietà è forte, è un valore presente tra gli operai".
    L'azienda finlandese nei giorni scorsi a sorpresa ha annunciato la cessazione della produzione dei motori navali nello stabilimento di Trieste, con il conseguente licenziamento di 450 persone, circa metà degli occupati dell'impianto.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza