Liguria

Sanità: dalla Transilvania il cuore che salva un ligure

Intervento alle Molinette di Torino

(ANSA) - TORINO, 19 SET - Con un cuore proveniente dalla Transilvania, in Romania, un uomo è stato salvato a Torino con un trapianto che alla Città della Salute definiscono "eccezionale e a tempi di record". L'organo è arrivato nel capoluogo piemontese dopo solo due ore dall'inserimento del paziente nella lista di attesa.
    L'uomo, un 41enne di Bordighera sofferente di una grave miocardiopatia fulminante che aveva dato i primi segnali all'inizio di agosto, è stato trasferito il giorno stesso dall'ospedale San Martino di Genova alle Molinette di Torino. La situazione del paziente era complicata dal fatto che in precedenza, per il trasporto a Genova da un ospedale del ponente ligure, si era reso necessario l'impianto di un sistema di assistenza cardiocircolatoria e respiratoria (Ecmo), che non aveva però permesso un recupero della funzione cardiaca ad oltre dieci giorni della sua applicazione. Da qui la richiesta dei sanitari genovesi di un inserimento in lista per trapianto cardiaco in urgenza. Dopo neanche due ore dall'arrivo del paziente alla Città della Salute è arrivata la segnalazione della disponibilità del cuore di un donatore di 29 anni deceduto per emorragia cerebrale in Transilvania in Romania. Dopo la valutazione della documentazione clinica e degli aspetti organizzativi relativi ad una donazione ad oltre 1400 km di distanza, l'organo è stato accettato dal Centro trapianti di Torino diretto da Mauro Rinaldi. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      MyWay Autostrade per l'Italia
      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie