Liguria

Vaccini: Toti, dopo parole Draghi 5.000 prenotati in 2 ore

(ANSA) - GENOVA, 22 LUG - "Da due ore a questa parte, da quando Draghi ha parlato, le prenotazioni dei vaccini in Liguria sono tornate a schizzare a 5.000 in due ore. Quindi credo che l'obiettivo che il presidente del Consiglio voleva ottenere l'ha ottenuto". Così il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti a Rai2 Post commenta l'annunciato obbligo del green pass dal 6 agosto per ristoranti al chiuso, spettacoli all'aperto, centri termali, piscine, palestre, fiere, congressi e concorsi.
    Servirà anche nei bar ma non per consumare al bancone, anche se al chiuso. Non ripartiranno le discoteche, con i gestori ora nuovamente in protesta. "La nota stonata - spiega Toti in una nota commentando le misure adottate dal governo sull'utilizzo del green pass - è però quella sulle discoteche, uniche a rimanere chiuse anche per chi si è vaccinato a differenza delle altre attività per cui è previsto l'accesso solo ai titolari di green pass. Il mio auspicio è che queste decisioni siano uno sprone a vaccinarsi per tutti coloro che, contro ogni evidenza scientifica e di buon senso, ancora non lo hanno fatto". Il presidente della Liguria aggiunge: "Se è vero che la libertà individuale è costituzionalmente garantita, la stessa Costituzione tutela la salute come fondamentale diritto dell'individuo e interesse della collettività ed è evidente che si debba tutelare anche la libertà di chi è vaccinato di continuare la propria vita"

Intanto Toti ha ricevuto oggi pomeriggio la seconda dose di vaccino anti Covid-19 all'hub vaccinale di Asl3 presso la Fiera di Genova. Dopo aver effettuato la prima dose con il siero Astrazeneca il 28 maggio scorso, il governatore ha anticipato il richiamo effettuando la seconda dose 'eterologa' con il vaccino Pfizer.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      MyWay Autostrade per l'Italia
      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie