Liguria
  • Intesa Liguria - Piemonte su vaccini ai turisti: Toti, non è stravaganza ma servizio

Intesa Liguria - Piemonte su vaccini ai turisti: Toti, non è stravaganza ma servizio

E' il sale del regionalismo, è un servizio importante per i cittadini

(ANSA) - TORINO, 22 MAG - L'accordo tra il Piemonte e la Liguria per consentire la vaccinazione ai cittadini di una regione che si trovino in vacanza nell'altra nel periodo estivo "non è alcuna stravaganza, è il sale del regionalismo, è un servizio importante per i cittadini. Non vedo cosa vi sia di strano. Non solo ho avvisato il generale Figliuolo ma ne abbiamo discusso a lungo". Così il governatore della Liguria Giovani Toti, che questa mattina ha firmato il documento di intesa a Torino con il governatore del Piemonte Alberto Cirio. "Credo sia un ragionevole servizio, che ci consente di continuare la campagna vaccinale. Una precauzione di buon senso per la salute pubblica", precisa anche Toti. "Non vendiamo il vaccino con l'ombrellone all inclusive", aggiunge Toti liquidando con una battuta le accuse di 'stravaganza' mosse alle Regioni.

   "Sarà sottoposto all'approvazione al generale Figliuolo, dal quale ho trovato grande disponibilità", precisa il presidente del Piemonte Cirio. "Le modalità dell'accordo sono basate sull'interscambio dell'anagrafe vaccinale e attraverso un meccanismo di controllo dell'autocertificazione . il meno burocratico possibile. Piemonte e Liguria sono virtuose - aggiunge - stanno procedendo in maniera molto spedita nella campagna vaccinale. Trovare un accordo nazionale per vaccinarsi in vacanza è complicato, ciò non toglie che non si possa procedere ad accordi territoriali".

   Il protocollo d’intenti per la reciprocità vaccinale in ambito turistico firmato questa mattina a Torino dai presidenti Alberto Cirio e Giovanni Toti, trasmesso al commissario straordinario per l'Emergenza Covid-19 Francesco Paolo Figliuolo, perché sia approvato, prevede nel dettaglio che: i residenti in Piemonte potranno ricevere la vaccinazione anti-Covid presso i punti vaccinali della Liguria, così come i residenti in Liguria potranno ricevere la medesima vaccinazione presso i punti vaccinali siti in Piemonte. Il soggiorno, ha spiegato Regione Liguria in una nota, "deve avvenire a scopo turistico durante il periodo estivo e per una durata che rende difficoltosa la somministrazione del vaccino nel territorio di residenza", almeno una settimana, è stato già anticipato nel corso della conferenza stampa.

   Nella richiesta l’interessato deve attestare l’esistenza delle condizioni di applicabilità dell’accordo, specificare la sua condizione di soggetto non vaccinato oppure presentare la certificazione della data e tipologia della prima dose ricevuta, rilasciare le autorizzazione al trattamento dei dati, ha spiegato poi la nota della Regione Liguria. Le modalità di prenotazione e di registrazione della vaccinazione e l’interoperabilità dei sistemi informativi di Liguria e Piemonte dovranno garantire l’organizzazione delle operazioni di vaccinazione dei cittadini, consentendo a chi si trova fuori regione di accedere ai sistemi.
L’avvenuta vaccinazione sarà notificata all’Anagrafe Vaccinale Nazionale Covid, che provvederà a inviare alla Regione di residenza le relative informazioni. Sulla base della rendicontazione trasmessa alle Regioni dall’Anagrafe Vaccinale Nazionale saranno stabilite le modalità per il riequilibrio delle scorte dei vaccini.

   Nei prossimi giorni sui portali, viene chiarito anche, per la vaccinazione delle due Regioni verranno pubblicate tutte le informazioni pratiche per favorire l’operazione senza eccessiva burocrazia. Regione Liguria ricorda, tra le motivazioni del protocollo, "l’esistenza di una reciproca e rilevante mobilità turistica su scala annuale, e non solo stagionale, tra Liguria e Piemonte", il fatto che "la campagna di vaccinazione si sviluppa nella sua massima espansione durante la stagione turistica estiva, con evidenti conseguenze sulle prenotazioni nelle località interessate in conseguenza del tempo intercorrente tra l’inoculazione della prima e della seconda dose" e che "il completamento del ciclo vaccinale risulta rilevante per il rilascio e la durata del 'certificato verde'".

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      MyWay Autostrade per l'Italia
      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie