Falsi sposi per permesso di soggiorno, denunce

Ad Alassio albanese firma con italiana. Rischia espulsione

(ANSA) - SAVONA, 16 APR - Un falso matrimonio con una donna italiana di 28 anni solo per avere il permesso di soggiorno. Ma l'uomo, un albanese di 34 anni, aveva già una moglie e due figli con cui viveva regolarmente. A scoprirlo i poliziotti dell'Ufficio Immigrazione del Commissariato di Polizia di Alassio (Savona) che hanno denunciato i protagonisti della vicenda. La finta coppia e i testimoni di nozze sono stati segnalati alla Procura di Savona per reati quali falsità in atto pubblico, truffa, favoreggiamento all'immigrazione clandestina, falsità ideologica, falsa attestazione e bigamia.
    Per l'uomo, oltre ad essere richiesto l'annullamento del matrimonio, sarà valutata la revoca del permesso di soggiorno.
    Il falso matrimonio era stato organizzato nel 2016 al solo fine di favorire la permanenza in Italia del 34enne; una volta scaduto il permesso di soggiorno l'uomo si è ripresentato presso l'Ufficio di Polizia per rinnovare la richiesta, confidando nel fatto che questa volta avrebbe ottenuto una carta di soggiorno per lungo periodo (10 anni).
    L'atteggiamento dei coniugi e l'esame della documentazione presentata hanno insospettito i poliziotti e immediatamente sono scattati i controlli sulla reale convivenza tra i due, che hanno smascherato la truffa. Inoltre l'uomo è risultato essere bigamo: nel 2018 aveva contratto un secondo matrimonio con una sua connazionale, con la quale vive stabilmente ad Alassio insieme ai due loro figli. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      MyWay Autostrade per l'Italia
      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie