La Società Economica di Chiavari compie 230 anni

Presidente Bruzzo: 'Siamo motore pe ril territorio'

(ANSA) - CHIAVARI, 14 APR - La Società economica di Chiavari festeggia 230 anni: una storia iniziata il 15 aprile del 1791 grazie all'iniziativa di 55 cittadini che presero a modello le accademie di manifatture e agricoltura che stavano nascendo in Europa. Il governatore di Chiavari, il marchese Stefano Rivarola (che ne sarà il primo presidente) decise di raccogliere la petizione e convocare i sottoscrittori nel pomeriggio del 15 aprile 1791, nel suo palazzo di via Rivarola. Tantissime le attività svolte prima di avere nel 1814 la sua sede stabile: ad esempio nel 1796 fornì alla città la prima illuminazione notturna nei domini della Repubblica (la capitale, Genova, l'ebbe solo nel 1797). Inoltre fondo' l'Asilo infantile, la Società Operaia di Mutuo Soccorso, la Scuola di chimica applicata all'industria e, insieme al Comune, avviò un Scuola Tecnica e una Cassa di Risparmio che funzionò fino al 1926. "In questi 230 anni di attività la Società Economica non è mai venuta meno al suo compito di motore propulsivo del territorio e delle sue attività, spesso cercando di fare da ponte fra un passato glorioso e un futuro in trasformazione. Oggi più che mai si fa promotrice di attività, organizzando manifestazioni nelle sue strutture e ospitando iniziative. Ancora oggi il suo fiore all'occhiello è la Biblioteca, la più grande della Riviera orientale", spiega il presidente Francesco Bruzzo. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      MyWay Autostrade per l'Italia
      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie