Malati psichiatrici diventano mugnai per un 'pane etico'

Coltivano grani antichi e panificano. E' agricoltura sociale

(ANSA) - SARZANA, 01 MAR - Un pane, a marchio etico, prodotto dagli ospiti della struttura psichiatrica Campo del Vescovo di Rocchetta Vara (La Spezia), fatto con farine di antichi grani locali. Un percorso di inserimento lavorativo e di realizzazione personale, verso un recupero dell' autonomia, che prevede anche la coltivazione del grano, la macinatura al mulino e poi la produzione dei pani. Il progetto è denominato "Le radici della solidarietà" è fa parte di tre percorsi che sono stati premiati dal bando di agricoltura sociale della Regione Liguria: gli altri sono "Sentieri di inclusione" e "Il banco dell'agricoltura sociale" che rappresentano il primo esperimento coordinato sul territorio spezzino di agricoltura sociale. I tre progetti hanno ricevuto complessivamente un finanziamento di oltre 400 mila euro.
    L'iniziativa è stata presentata a Sarzana e coinvolge i tre distretti sociosanitari della Asl5 spezzina ciascuno con un progetto che viene portato avanti con associazioni di categoria e i Comuni capofila di La Spezia, Sarzana e Bolano. Coinvolte anche aziende agricole, enti di formazione e soggetti del terzo settore. L'obiettivo è aumentare il benessere delle persone fragili attraverso attività nelle aziende agricole. I tre progetti dureranno 2 anni e coinvolgeranno in tutto oltre 70 tra pazienti in carico alla salute mentale, in condizioni di disabilità o di marginalità sociale. I progetti prevedono, oltre alla panificazione, l'inserimento in agricoltura e le manutenzione (ANSA).
   

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

    Video ANSA


    MyWay Autostrade per l'Italia
    Vai al Canale: ANSA2030



    Modifica consenso Cookie