Genoani contro laziali, 11 denunce

Aggressioni prima della gara del 22 febbraio

Undici ultras del Genoa, dei gruppi Carruggi e 5 Rosso, sono stati indagati per due aggressioni nei confronti di tifosi laziali avvenute lo scorso 22 febbraio prima della partita.
    Secondo quanto ricostruito dalla Digos la prima aggressione è avvenuta lungo via San Donato: due supporter della Lazio sono stati inseguiti e poi massacrati a calci, pugni e cinghiate tanto che uno dei due è finito in ospedale con una prognosi di 39 giorni. Dopo alcuni minuti un altro tifoso è stato accoltellato a una gamba nel centro storico, tra vico degli Indoratori e via di Scurreria, da un altro gruppo di ultras del Genoa, tra cui una donna. Dalle indagini è emerso che gli aggressori avevano programmato i raid già da qualche giorno, e si erano tenuti in contatto sia immediatamente prima, sia durante le aggressioni.
    La procura ha chiuso le indagini nei giorni scorsi e ha notificato gli avvisi. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie