Rette pagate, ma scuola resta chiusa.Esposto

Per legale famiglie c'è appropriazione indebita e truffa

Rette pagate ma la scuola non apre e l'istituto è diventato fantasama, nessuno risponde più.  E' successo alla Montessori International school di Genova, nel quartiere residenziale di Albaro. E adesso un gruppo di genitori, assistiti dall'avvocato Rachele De Stefanis, ha deciso di presentare un esposto in procura per appropriazione indebita e truffa.
    Secondo i genitori, già durante il lockdown la scuola aveva preteso il pagamento delle rette nonostante la chiusura forzata.
    A inizio agosto, la preside aveva inviato una mail ai genitori dicendo che la scuola avrebbe riaperto e di pagare iscrizioni e rette. A pochi giorni dall'inizio dell'anno scolastico però, una nuova mail comunica che la scuola rimarrà chiusa per mancanza di iscritti. Da quel momento i genitori cercano di mettersi in contatto con la segreteria e la dirigenza senza riuscirci. "Non risponde nessuno nemmeno al telefono e gli uffici sono chiusi", hanno messo nero su bianco nell'esposto. Per il legale ci sarebbe stata una indebita appropriazione delle rette che andrebbero restituite.(ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie