Porto Genova, aumento di capitale di 2,3 mln per Ente Bacini

Ok alla concessione a Fincantieri, San Giorgio e Amico Co.

 Il Comitato di gestione dell'Autorità di sistema portuale dei porti di Genova e Savona ha approvato l'aumento di capitale per 2,3 milioni di euro di Ente Bacini, la società che gestisce i 5 bacini di carenaggio dello scalo genovese. Ma contemporaneamente fa un passo avanti anche l'attesa privatizzazione. "La commissione che ha valutato la gara indetta due anni fa - sottolinea il presidente dell'Adsp Paolo Emilio Signorini - propone di aggiudicarla al raggruppamento di imprese che ha formulato l'offerta iniziale".
    Si tratta della cordata composta da Fincantieri, San Giorgio del porto e Amico & Co. che si preparano quindi ad aggiudicarsi la concessione per 25 anni del servizio dei bacini di carenaggio e delle relative infrastrutture. Per quanto riguarda l'aumento di capitale di Ente Bacini "L' importo in capo all'Autortià di sistema portuale è di oltre 2 milioni di euro mentre il resto sarà sottoscritto dagli altri soci - spiega Signorini -.
    Inizialmente erogheremo circa il 60% dell'mporto sostanzialmente per ripianamento perdite e per consentire alla società di restare in vita. La parte restante verrà corrisposto in base alle esigenze della società". Tutto questo per superare la fase che porterà appunto alla privatizzazione. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie