Rissa a Santa Margherita, nei guai 9 giovani

Due ai domiciliari: uno investì con l'auto ragazzo estraneo

 Aveva fatto il giro del web ed era rimbalzato su molte chat il filmato ripreso da un cittadino in cui si vedeva un gruppo di ragazzi fronteggiarsi per le strade di Santa Margherita Ligure e un'auto che partiva a tutta velocità investendo intenzionalmente uno dei presenti. Adesso quei ragazzi, nove, residenti nel Tigullio, hanno un nome e a ognuno di loro i carabinieri di Santa Margherita Ligure, grazie alla collaborazione con i colleghi di Chiavari e Sestri Levante e ai filmati delle telecamere di videosorveglianza cittadine, hanno attribuito una responsabilità nell'accaduto. Per due di loro, un 26enne e un 23enne sono scattati gli arresti domiciliari, per 4 giovani tra i 20 e i 23 anni l'obbligo di firma, per 3 coetanei una denuncia a piede libero per favoreggiamento: sono accusati di rissa, porto abusivo di armi, lesioni, guida in stato d'ebbrezza, per uno anche evasione.
    I fatti risalgono al 6 giugno scorso quando un altro giovane non dei nove citati, agli arresti domiciliari per droga, decide di raggiungere la movida Santa Margherita dove si trovava la ex fidanzata. Raggiunta la giovane, l'uomo ha cominciato a inveire contro di lei e contro chi era con lei. Da qui la rissa degenerata a tal punto che uno dei giovani ha puntato la sua auto verso uno dei presenti, estraneo alla situazione, investendolo ma senza ferirlo, mentre tre dei giovani coinvolti nella risa sono ricorsi alle cure del pronto soccorso di Lavagna. (ANSA).
   

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

    Video ANSA


    Vai al Canale: ANSA2030
    Vai alla rubrica: Pianeta Camere



    Modifica consenso Cookie