Porti: La Spezia convoca Contship per molo Garibaldi

Incontro a settembre per risolvere querelle con concessionario

 Le lettere di sollecito per convincere il concessionario a dar corso a quanto previsto dal piano regolatore portuale non sono bastate: così l'Autorità di sistema portuale del Mar ligure portuale convoca Contship. È previsto per settembre l'incontro tra l'ente portuale e il terminalista per risolvere una querelle che va avanti da anni: oggetto della contesa, la mancata realizzazione da parte di Lsct delle opere previste dal piano regolatore poruuale nell'ambito della maxi concessione cinquantennale rilasciata dall'allora Autorità portuale della Spezia. Tutto ruota attorno all'ampliamento del molo Garibaldi, opera necessaria per ampliare il traffico container ma anche per liberare gli spazi per la realizzazione della nuova stazione crocieristica e del nuovo waterfront cittadino, per il quale si attende ancora la gara d'appalto. Un tema sul quale anche il sindaco della Spezia, Pierluigi Peracchini, si era espresso duramente nei confronti del terminalista. "Nonostante le lettere di sollecito, Contship non ha dato corso agli interventi - spiega la Roncallo -. Tutto questo mentre l'altro terminalista, il Terminal del Golfo, sta partendo con il primo lotto dei lavori di ampliamento. Nei primi giorni di settembre avremo alcuni contro con Contship, che speriamo risolutivi. É vero che la pandemia ha portato tantissimi concessionari in tutto il mondo a chiedere una dilazione degli interventi, ma qui alla Spezia Contship ufficialmente non l'ha chiesta, anche se di fatto sono fermi".
    (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie