Migranti: ripresi transiti alla frontiera di Ventimiglia

Segnalati anche respingimenti, Caritas riapre sportello legale

Al confine italo francese di Ventimiglia sono ripresi i transiti dei migranti, soprattutto afgani, e proseguono i respingimenti, anche di mamme con bambini, da parte delle autorità francesi: lo segnala la Caritas Intemelia che ha riaperto lo sportello socio legale, nella sede di via San Secondo a Ventimiglia. "Alla luce del nuovo decreto legge che prevede la regolarizzazione di stranieri, che si trovano in Italia e che siano in possesso di determinati requisiti - spiega il responsabile della Caritas Intemelia, Maurizio Marmo - esamineremo le singole situazioni, valutando una loro possibile regolarizzazione". La Caritas è anche in attesa di conoscere gli sviluppi del centro di accoglienza del Parco Roya, che si trova da settimane in quarantena, dopo che un ospite è stato trovato positivo al Covid. "Negli ultimi due mesi abbiamo registrato pochissimi passaggi. Al momento la nostra residenzialità è al completo e la mensa è ancora chiusa per via dell'emergenza sanitaria, ma continuiamo a distribuire pacchi alimentari a chi è in transito". Sui respingimenti alla frontiera: "Ci risulta che siano state respinti una mamma marocchina e una senegalese, con bambini di età inferiore ai 10 anni, che sono state assistite da volontari di altre organizzazioni umanitarie". Il servizio socio legale è attivato in collaborazione con "Servizio Migranti - Diaconia Valdese" e "WeWorld Onlus". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie