Liguria

Blitz antimafia coinvolge l'ippodromo di Villanova

In manette uomo che avvicinava fantini per truccare le corse

C'è anche un uomo di 50 anni di Villanova d'Albenga (Savina) tra i 91 arrestati nell'ambito dell'operazione della Direzione Distrettuale Antimafia di Palermo contro i clan Acquasanta e Arenella. Si tratta di una persona, secondo la ricostruzione degli inquirenti, che si sarebbe occupata di avvicinare i fantini per truccare le corse dei cavalli nell'ippodromo della cittadina turistica ligure. E' stato arrestato questa mattina dalla Guardia di Finanza. 

"Siamo parte lesa, faremo tutto quanto necessario per tutelare la nostra immagine". Lo annuncia la società Ippodromo dei Fiori Spa dopo la notizia dell'arresto di un 48enne allenatore di Villanova d'Albenga (Savona) nell'ambito dell'operazione "Mani in Pasta" che ha portato all'arresto di 91 persone. Secondo da Dda di Palermo tra le attività illegali dei clan siciliani c'erano anche le scommesse sulle corse dei cavalli in vari ippodromi italiani, tra cui quello savonese. L'arrestato è accusato di aver avvicinato alcuni fantini per convincerli a truccare le competizioni. "Ciò che più dispiace - commenta il presidente dell'ippodromo di Villanova d'Albenga, Giovanni Del Punta - è vedere come poche persone possano fare del male a uno degli sport più belli del mondo". Analoga presa di posizione da parte del sindaco Pietro Balestra: "Per noi è uno spiacevole danno di immagine. Cercheremo di capire cosa è successo, siamo pronti a valutare iniziative per tutelarci".
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        MyWay Autostrade per l'Italia

        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie