Msc ferma le crociere negli Usa

Dopo averle sospese nelle altre aree a rischio

Alla luce delle circostanze straordinarie che il mondo si trova ad affrontare per l'emergenza legata alla diffusione del virus Covid-19, MSC Crociere ha deciso di fermare temporaneamente tutte le proprie crociere negli Stati Uniti per 45 giorni, fino al 30 aprile. Lo ha annunciato Pierfrancesco Vago, presidente esecutivo di MSC Crociere: "Non è una decisione che abbiamo preso alla leggera, ma nelle circostanze attuali la salute e la sicurezza dei nostri ospiti, dell'equipaggio e delle comunità a terra - compresi i nostri dipendenti e le loro famiglie - deve venire prima di tutto. Quale azienda a conduzione familiare, con oltre 300 anni di tradizione marinara, abbiamo ritenuto che questa fosse la decisione giusta da prendere". La Compagnia ha già fermato le crociere in tutte le aree considerate ad alto rischio a causa della diffusione del virus: nel Mediterraneo, nel Golfo e in Asia. Le navi che oggi si trovano in Sud America e in Sud Africa si fermeranno anch'esse, al termine degli itinerari in corso.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie