Liguria

Cinque offerte per scolmatore Bisagno

Il via dei lavori nell'estate 2020, conclusione 2024

E' stato chiuso il bando di gara per affidare la costruzione dello scolmatore del torrente Bisagno, un'opera da 204 milioni contro le alluvioni a Genova che la città attende da decenni: cinque le offerte pervenute, il via ai lavori è previsto entro l'estate 2020, la conclusione nel 2024. Lo annunciano il presidente della Regione e commissario per la mitigazione del rischio idrogeologico Giovanni Toti, il sindaco Marco Bucci, l'assessore regionale alla Protezione civile Giacomo Giampedrone. L'opera, finanziata attraverso il piano 'Italia Sicura' del Governo Renzi, una volta entrata in funzione permetterà di smaltire direttamente in mare, attraverso una galleria lunga 6,5 km dalla Sciorba a corso Italia, 450 metri cubi d'acqua al secondo. Con la nuova copertura del Bisagno che assicurerà il deflusso di altri 850 metri cubi si arriverà a una portata di 1.300 metri cubi al secondo, una piena che statisticamente potrebbe avvenire una volta ogni 200 anni.
    Il centro di Genova si salverebbe dalle alluvioni.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      MyWay Autostrade per l'Italia
      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie