Liguria

Operazione antidroga nel savonese, tre arresti

100Kg marijuana sequestrata,banda usava pusher richiedenti asilo

 Tre persone arrestate e un ingente quantitativo di stupefacenti sequestrato, quasi 100 kg in un anno e mezzo di indagini. E' il bilancio dell'operazione X-Trail condotta dalla Squadra Mobile della Questura di Savona. Gli arrestati sono Olele Imonitie, 39 anni, nigeriano, titolare del negozio Africa Meal a Savona e gli albanesi Rasim Hoxhaj, 34 anni, e Lorenc Paraj, 24. A quest'ultimo l'ordinanza di custodia cautelare è stata notificata in carcere dove è detenuto dal 17 giugno scorso quando venne bloccato nei pressi del casello autostradale di Albisola Superiore, proveniente da Roma: gli agenti furono costretti a sparare in aria per bloccarlo dopo che aveva abbandonato l'auto con 31 kg di marijuana. Secondo quanto ricostruito dai poliziotti gli arrestati erano i grossisti della droga per gli spacciatori di Savona. Paraj era corriere, Hoxhaj e Imonitie gestivano la distribuzione della droga. Si servivano di nigeriani, per lo più richiedenti asilo.
    Nella sua attività di corriere, Paraj era stato intercettato nel gennaio scorso a Cassino dalla polizia stradale, ma riuscì a fuggire, mentre in auto lasciò 51 kg di marijuana. Gli investigatori ritengono che quella droga fosse destinata a Savona. Paraj sceglieva anche i nascondigli: 13 kg li aveva sotterrati nei boschi della Conca Verde nella zona di via alla Strà, poi sequestrati dalla polizia a un nigeriano. Altri 4 kg di stupefacente erano stati sequestrati sotto a una panchina dove un altro nigeriano aveva lasciato uno zaino alla vista della polizia. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        MyWay Autostrade per l'Italia
        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie