Ponte: Toti, arrivano 300 assunzioni, investiti 10 mln

204 in Comune,56 in Giunta regionale,32 in Amiu,8 in C.Commercio

 "Ho firmato il decreto per assumere 300 persone: più vigili, più operatori per la pulizia e più tecnici. Un altro passo importante per far uscire la città dall'emergenza del ponte Morandi". Lo comunica il presidente della Regione e commissario per l'emergenza di ponte Morandi, Giovanni Toti. La Giunta regionale ha stanziato circa 10 milioni che serviranno a far fronte alle necessità conseguenti all'evento del crollo del ponte e, in particolare, a consentire a Regione, Città Metropolitana di Genova, Comune di Genova, società controllate e Camera di Commercio di Genova ad assumere 300 addetti per gli anni 2018 e 2019 con funzioni di protezione civile, polizia locale e supporto all'emergenza, con contratti a tempo determinato. Il personale sarà ripartito tra Comune (204 unità), Giunta regionale (56), Camera di Commercio (8) e Amiu (32). "Un passo - dice Toti - che consente nuove assunzioni in ambito tecnico, in attesa del ritorno alla normalità che si avrà con la realizzazione di un nuovo viadotto".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


MyWay Autostrade per l'Italia
Vai al Canale: ANSA2030
Vai alla rubrica: Pianeta Camere



Modifica consenso Cookie