Liguria

Cane a messa come giorno esequie padrone

'Pallino' fa così da anni, ora è la mascotte di Diano Aretino

'Pallino' amava il suo padrone. Come tutti gli animali, il suo amore gratuito lo traduceva con occhi e presenza. Poi il suo padrone è morto e Pallino l'ha accompagnato in chiesa. Si è accucciato accanto al feretro e lì è rimasto finché non se lo sono portato via.
    Succedeva 5 anni fa. Oggi Pallino, cagnetto fantasia, è la mascotte di Diano Arentino: prende cibo e coccole da tutti ma la domenica mattina appena le campane chiamano a messa Pallino entra in chiesa e assiste alla funzione accucciato nello stesso punto in cui si trovava la bara del suo padrone. Era il 22 gennaio 2011: Giuseppe Gangemi, 61 anni, moriva per un infarto.
    Il feretro venne lasciato 4 giorni in chiesa in attesa dei parenti dall'Australia. Pallino lo vegliò per tutto il tempo e finite le esequie se ne andò. Da allora, ogni domenica, quando suona per la messa, Pallino entra quatto quatto in chiesa e si accuccia proprio in quel punto dove cinque anni orsono c'era il feretro di Giuseppe.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


MyWay Autostrade per l'Italia
Vai al Canale: ANSA2030
Vai alla rubrica: Pianeta Camere



Modifica consenso Cookie