Strage Rapallo:fiori bianchi e rosa per Gisella e suo figlio

Chieste donazioni a centro antiviolenza in ricordo vittima

(ANSA) - RAPALLO (GENOVA), 15 DIC - Tutta la città, nel pomeriggio, si è stretta intorno ai feretri di Gisella Mazzoni e del suo piccolo Francesco di 13 mesi uccisi dal compagno della donna, Alessio Loddo, padre del bambino che si è suicidato. Le due bare bianche coperte da fiori bianchi e rosa hanno raggiunto la basilica dei SS. Gervasio e Protasio di Rapallo attraversando il centro cittadino dove i negozianti, aderendo al lutto cittadino proclamato dal sindaco, hanno abbassato le saracinesche.
    Tantissime le persone che hanno voluto dimostrare vicinanza alla madre di Gisella che, nei manifesti funebri, ha invitato a ricordare Giusella e Francesco non con fiori ma con donazioni per l'ospedale pediatrico Gaslini e al centro antiviolenza sulle donne. In chiesa, anche i rappresentanti dell'amministrazione comunale con il sindaco Carlo Bagnasco. Sulla bara del piccolo Francesco alcuni disegni e un orsacchiotto. Il funerale di Loddo è stato celebrato stamani poco dopo le 8 nella chiesa di Sant'Anna. 

   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai al Canale: ANSA2030
Vai alla rubrica: Pianeta Camere



Modifica consenso Cookie