Smart Home, dalle tapparelle alla lavatrice ecco come cambiano le nostre case

Sicurezza, praticità, comfort con tecnologia arriva la nuova normalità di domani

  • null
  • Smart Home
  • Smart Home
  • null
  • Samsung Smart Home
  • The International Photovoltaic Power Generation Expo in Japan

La tecnologia sta rendendo le case degli italiani sempre più smart: i dati dell’Osservatorio Internet of Things della School of Management del Politecnico di Milano confermano infatti che il mercato della smart home in Italia ha superato a fine 2016 i 180 milioni di euro (+23% rispetto al 2015).

E il trend è destinato a crescere. Secondo un'indagine di Risco Group, azienda leader nel mercato della sicurezza e nello sviluppo di soluzioni di sicurezza integrate il 10,2% dei consumatori italiani sostiene di avere intenzione di acquistare oggetti intelligenti e connessi nei prossimi 2 anni, oltre il 42% che si dichiara disposto a investire tra i 1.000 e i 5.000 euro per rendere la propria casa più sicura, smart e confortevole grazie alla tecnologia.Un ostacolo per ora sono i costi elevati, la paura di essere hackerati e di dover effettuare lavori invasivi.

La tecnologia trasformerà l'impossibile di oggi nella 'nuovo normalità' di domani. Un esempio? E' stata presentata a fine agosto a Ifa 2017 a Berlino la lavatrice Samsung con tecnologia QuickDrive, capace tra le sue funzioni di essere controllata da remoto, mentre TP-Link ha ideato delle lampadine, facili da installare e connesse alla linea wi-fi domestica che grazie alla “modalità assenza” saranno programmabili dando l'impressione di non essersene mai andati di casa. Basta uno smartphone e il gioco è fatto: si possono controllare le luci, decidere l’intensità grazie alla modalità circadiana che regola la luminosità imitando la luce naturale esterna, stabilire l’ora di accensione. O ancora  la gestione da remoto di tapparelle dal proprio smartphone grazie all’app iRISCO anche fuori di casa.

Smart Home: sicurezza, praticità e comfort Le ultime innovazioni tecnologiche in ambito domestico stanno portando alla nascita di abitazioni sempre più intelligenti e modellate sulla base delle singole esigenze, oltre a costituire un prezioso aiuto per le attività casalinghe e per la gestione delle incombenze di tutti i giorni. Nonostante la sicurezza (79%) si confermi al primo posto tra gli aspetti quotidiani che, secondo i risultati della ricerca, vengono senza dubbio migliorati dall’applicazione delle nuove tecnologie alla vita domestica, anche la riduzione dei consumi (42%), il comfort domestico (41,5%) e la gestione da remoto di accessi (31%) ed elettrodomestici (28,7%) sono gli ambiti che maggiormente possono beneficiare dall’innovazione. Inoltre, quasi un quarto degli italiani vede l’introduzione di oggetti di smart home come un modo per ridurre perdite di tempo e quindi liberare del tempo per potersi dedicare ad altro.

La soluzione smart home ideale secondo gli italiani Le soluzioni smart home si stanno moltiplicando e di pari passo anche le esigenze e le aspettative dei consumatori, ormai ben consapevoli delle caratteristiche e delle funzionalità che la casa intelligente deve essere in grado di offrire. Ricevere notifiche e gestire da remoto la propria abitazione è considerata una prerogativa irrinunciabile dal 66% dei rispondenti, seguita da facilità di utilizzo (54,1%) e flessibilità (36%), ossia la possibilità di aggiungere elementi alla soluzione installata, anche successivamente, senza bisogno di cambiare il sistema centrale.

Speciali ed Eventi vai alla rubrica >>
Press Release vai alla rubrica >>