Il Madre lancia il biglietto 'sospeso', ossia già pagato

La tradizione del caffè sospeso all'applicata al museo di arte contemporanea a Napoli

  • null
  • null

L'antica pratica filantropica del "caffè sospeso", tradizione napoletana che consente di bere un caffè espresso al bar grazie alla generosità di qualcun altro applicata all'arte contemporanea. E' quanto fa il il museo Madre di Napoli. La best practice tutta napoletana - ma riconosciuta a livello mondiale, replicata anche in molti altri paesi (tra cui Francia, Argentina, Grecia, Irlanda, Belgio) e in altri settori (come la ristorazione con la "pizza sospesa", o l'editoria, con il "libro sospeso") - approda nel museo regionale d'arte contemporanea di via Settembrini.
    A partire dal giovedì Santo e fino al 31 dicembre 2016, chiunque potrà lasciar pagato un biglietto per un successivo visitatore sconosciuto, al momento di comprare il proprio o al termine della visita. ''Un gesto di generosità e al contempo un invito, affinché ognuno operi in prima persona per far avvicinare anche altri alla cultura del contemporaneo, trasformando un'esperienza intima in una necessità importante, significativa e coinvolgente di condivisione e inclusione'', sottolineano gli organizzatori.
    Come il "caffè sospeso", tradizione napoletana diffusa nel mondo che diviene pratica quotidiana in cui tutta una comunità si riconosce, anche il "biglietto sospeso" ''si propone come qualcosa di più di un biglietto offerto: procura e rafforza un senso di appartenenza, sottolinea l'importanza dell'arte nella vita di ognuno di noi e incoraggia, infine, gesti semplici e quotidiani di gentilezza reciproca''. La Fondazione Donnaregina per le arti contemporanee sarà la prima a concorrere all'iniziativa: dal Giovedì Santo (24 marzo) alla Domenica di Pasqua (27 marzo) lascerà, a disposizione di chiunque voglia usufruirne, e che ne potrà fare richiesta direttamente alla biglietteria, 10 "biglietti sospesi" al giorno. Inoltre, nello stesso periodo, contribuirà al 50% all'acquisto del "biglietto sospeso", che dunque costerà ai visitatori che vorranno aderire solo 3,50 euro (rispetto al prezzo pieno di 7 Euro).
   

Speciali ed Eventi vai alla rubrica >>
Press Release vai alla rubrica >>