Pokemon go, in arrivo nuovi mostri e si potranno scambiare

Pokestop diventano Pokemon Center. Ecco i tre capi squadra

  • null
  • Pokemon Go immagini da Hong Kong
  • Pokemon Go immagini da Hong Kong
  • Pokemon Go immagini da Hong Kong
  • Pokemon Go immagini da Hong Kong
  • Pokemon Go immagini dal Massacchuttes

In arrivo nuovi 'mostri' oltre ai 150 finora disponibili e altri 'Pokestop', così si chiamano i luoghi dove acchiappare i celebri animaletti virtuali, con nuove funzioni ed elementi personalizzabili. Sono le novità della galassia Pokemon Go, il gioco diventato in poche settimane mania globale, annunciate da John Hanke, fondatore e ad di Niantic Labs, la società che ha sviluppato l'app, nella giornata conclusiva del Comic-Con a San Diego, Usa.

Sono stati svelati i volti dei tre capi squadra, rispettivamente Candela per il team Coraggio, Spark per la squadra Istinto e Blanche che guiderà il team Saggezza. Tutti e tre i personaggi si riveleranno molto importanti in futuro. E' poi prevista l’introduzione di Pokémon delle generazioni successive. Per i nuovi Pokemon si parla dell'arrivo di quelli rari e quelli leggendari (inclusi i tre Uccelli dei tre Team), mentre tra le novità del gioco con il nuovo aggiornamento ci sarà la possibilità di effettuare scambi di Pokemon:  i giocatori fisicamente vicini potranno appunto scambiarsi i Pokémon. Inoltre sono in arrivo i Pokémon Center. Come ha spiegato John Hanke, CEO di Niantic Labs, i PokeStop potranno essere trasformati in Pokémon Center dove gli allenatori/giocatori potranno curare i loro animaletti.

Pokemon Go, disponibile gratuitamente su Google Play Store e App Store è 

Un fenomeno che sta condizionando la vita quotidiana di milioni di famiglie, tanto che la Cnn ha pubblicato sul suo sito una sorta di guida destinata ai genitori su come orientarsi e rispondere ai dubbi dei propri figli travolti dalla passione per la ricerca di Pikachu e compagni. Primo consiglio, ovvio, è quello di fare molta attenzione a dove mettere i piedi, quando si cammina persi con lo sguardo rivolto ai cellulari. Quindi l'esortazione a giocare sempre in gruppo, per non rischiare di trovarsi da soli in situazioni pericolose. Infine, prestare molta attenzione a non condividere, nella foga del gioco, informazioni personali 'sensibili' come indirizzo e-mail, età del bambino o luoghi frequentati.

Ma accanto ai rischi, Pokemon Go sembra rappresentare anche un'opportunità di divulgazione culturale: il Comune di Mosca, ad esempio sta lanciando una sua versione 'storico-culturale' del gioco. A partire dalla fine di agosto, invece di catturare 'Pokemon', nella capitale russa sarà possibile dare la caccia con i propri telefoni a immagini altrettanto virtuali di personaggi della storia e della cultura, come lo zar Pietro il Grande o il poeta Aleksandr Pushkin. E magari farsi un 'selfie' celebrativo di un incontro così unico. L'applicazione si chiama 'Discover Moscow. Photo'.

Speciali ed Eventi vai alla rubrica >>
Press Release vai alla rubrica >>