Palazzina Caccia a Stupinigi, riapre appartamento re

Quaglia, ultimo tassello intervento partito 30 anni fa

 Dopo 13 anni di chiusura e diecimila ore di paziente restauro, riaprirà i battenti domani l'Appartamento del Re nella Palazzina di Caccia dei Savoia a Stupinigi. Tornati splendidi e rilucenti d'oro come erano nel Settecento, i locali sono stati protetti dai possibili danni dei raggi solari con una speciale pellicola anti-Uv inserita in tutte le aperture. Recuperato anche un servizio igienico piastrellato di bianco e d'azzurro, riscoperto durante i lavori.

L'intervento è stato finanziato dalla Fondazione Crt, principale sostenitore privato del progetto di restauro della Residenza, con un investimento complessivo di circa 20 milioni.

"Questo nuovo traguardo - spiega il presidente della Fondazione, Giovanni Quaglia - dopo il recente recupero dell'Appartamento della Regina, è l'ultimo tassello di un più ampio intervento avviato 30 anni fa dalla Cassa di Risparmio di Torino per salvare una Reggia Sabauda che è patrimonio dell'umanità". (ANSA).

Speciali ed Eventi vai alla rubrica >>
Press Release vai alla rubrica >>