Pilates giù, ginnastica Calistenica su, ecco nuovi trend mondiali fitness

Boom micro-palestre, pilates in declino, fit-walking meglio della corsa. Report Ihrsa

  • ginnastica callistenica (ginnastica a corpo libero) Immagini: kupicoo iStock.
  • fit-walking, camminata veloce all'aria aperta. Immagine Yobro10 iStock.
  • fitness Callistenica all'aperto
  • fitness Micro gym 3
  • fitness aero kickboxing
  • fitness callistenica, Burningate, calisthenics.it
  • fitness nordic walking
  • fitness Micro gym
  • fitness callistenica ragazza, Burningate Calisthen
  • fitness callistenica, piccolo gruppo, Burningate C
  • fitness tennis indoor
  • fitness tennis
  • fitness Micro palestra Roma, FitsRoma
  • fitness Micro gym 2

(di Agnese Ferrara)

(ANSA) Il mondo del fitness è pronto ad un nuovo cambiamento. Dopo gli anni Ottanta votati all’aerobica di Jane Fonda con palestre affollate di ragazze in body e scaldamuscoli, poi i Novanta con i balli latino americani e i più flessuosi e meditativi anni 2000 con Yoga a Pilates, siamo di fronte a una nuova svolta che manda in soffitta attività che si davano intramontabili. Per la prima volta scricchiola il Pilates (-10% preferenze negli ultimi 5 anni) a favore della ginnastica ‘Calistenica’ (80% delle preferenze), del ‘cardio kickboxing’ (60%) e del tai chi (27%). Resiste lo yoga con un timido 4 % di preferenze ma sono in evidente declino di popolarità stretching (-50%), aerobica (- 39%), spinning (- 34%) e acqua gym (-18%). In aumento il ricorso ai personal trainer (+ 11%) e la nascita di micro-palestre, per allenamenti su misura. Dopo anni di mega centri fitness, arrivano le ‘boutique-studio’, centri di piccolo taglio.

Sono ora le preferite dal 43% degli americani che si iscrivono in palestra ma la tendenza si riflette in tutta Europa. Gli ‘studios’ sono piccoli ma andarci costa di più e, se nel 2014 l’industria delle palestre e dei club benessere ha fatturato negli Stati Uniti 24.4 miliardi di dollari (+ 7,4% rispetto al 2013), gran parte della crescita è dovuta alle nuove palestre di taglio micro. Fra le attività all’aria aperta, per la prima volta dopo almeno un decennio, si segnala invece un calo dell’amore per la corsa (- 19% delle preferenze), a favore del fit-walking (51,8% delle preferenze). A sorpresa ritorna il tennis (10% di preferenze in più) che era finito in soffitta da almeno un ventennio in tutto il mondo.

La fotografia del mondo fitness è inclusa nel nuovo, corposo, report sui trend delle palestre negli ultimi 5 anni a cura dell’Ihrsa, International health, racquet & sportsclub association, la più grande associazione di industrie, palestre e centri benessere dell’America del Nord, dedicato ai trend del fitness. Lo studio si basa su circa 11.000 interviste dirette ai consumatori e 5.000 palestre sparse negli Stati Uniti dove, nel 2014, si sono alleante oltre 63 milioni di persone, uomini e donne in eguale misura. I trend d’Oltreoceano si riflettono in tutta Europa.

“La calistenica è una ginnastica a corpo libero che sfrutta il proprio corpo e piccoli attrezzi come resistenza. Insieme al cardio kickboxing, movimento aerobico ad azione tonificante intensa, rientra fra i trend emergenti più hot degli ultimi 5 anni ” – spiegano gli autori dello studio. – “Camminare a scopo fitness è anche l’attività all’aperto divenuta più comune, svolta da circa il 52% di chi frequenta le palestre, mentre la popolarità della corsa sta subendo una leggera frenata rispetto all’anno precedente. Al contrario il tennis registra un incremento dell’1,8% in un anno e, negli ultimi 5 anni, del 10%”. Gli analisti dell’Ihrsa spiegano che il boom delle ‘boutique-gym’ o micro-palestre, come SoulCycle e Crossfit o i numerosi studio locali, dipende dal fatto che allenarsi da soli o in piccoli gruppi garantisce più concentrazione e risultati, maggiore privacy e assenza di confusione. Anche in Europa mini palestre, callistenica e tennis riscuotono sempre maggior successo. Secondo l’Ihrsa Europa, che conta 2.400 palestre associate di 26 paesi dell’Unione, gli studio saranno sempre frequenti. Nelle principali città della penisola si inaugurano palestre ‘studio’ specializzate solo in alcune attività, come yoga, pilates e allenamenti funzionali.

Spiega Antonio Fotticchia, ideatore del programma ‘functional innovative training’ e proprietario di una palestra boutique nella capitale, con solo 2 sale per allenarsi: “Il centro è nuovo e riscontra sempre più successo grazie al passa parola. Ho ripreso l’idea della micro-palestra viaggiando negli Stati Uniti. Il concetto è innovativo e molto gradito perché si comincia con un personal trainer e si prosegue in mini gruppi di massimo 5/10 persone, sempre seguiti e controllati”. “Lo studio garantisce una maggiore concentrazione e sfruttamento del tempo, più intimità, allenamenti anche individuali”, conclude il personal trainer.

Speciali ed Eventi vai alla rubrica >>
Press Release vai alla rubrica >>