Maschere beauty con la polvere di marmo di Michelangelo

Messa a punto nei bacini di Massa e Carrara dona effetto scultoreo e anti-rughe

Il marmo della provincia di Massa Carrara, che si ricava da cave centenarie utilizzate anche da Michelangelo per le sue più famose sculture, diventa una maschera di bellezza. Polvere di marmo, per un viso "scultoreo": il prodotto made in Italy è frutto del lavoro della dermatologa Maria Letizia D'Errigo in collaborazione con il dipartimento di chimica industriale dell'Università di Bologna.

La polvere di marmo, contenuta all'interno del liquido attivatore della maschera, secondo gli studi fatti, dona al volto un effetto scultoreo e allo stesso tempo combatte rughe e segni d'espressione. Tra gli elementi contenuti nella marble mask ci sono il sodio jaluronato e il collagene, tecnologiche cellule staminali vegetali che svolgono azione antiossidante e un mix di vitamine del gruppo E, A e C. La maschera sarà applicata esclusivamente al Calidarium Apuano, un centro benessere nel centro storico di Massa, in esclusiva per tutta la Toscana.Da tempo, nella zona dei bacini marmiferi, il marmo viene utilizzato nei modi più singolari oltre che per la sua destinazione naturale per la scultura e per l'architettura: ad esempio gioielli, applicazioni sulle pelletterie, profumi o strumenti musicali.

Speciali ed Eventi vai alla rubrica >>
Press Release vai alla rubrica >>