Percorso:ANSA > Legalità > Speciali > Sicurezza stradale:si impara a scuola,ecco progetti Mit-Miur

Sicurezza stradale:si impara a scuola,ecco progetti Mit-Miur

1.888 istituti interessati. Nencini,rispettare regole salva vita

02 dicembre, 15:19
foto di Giovanni Franco foto di Giovanni Franco

(ANSA) - ROMA, 2 DIC - Attività di sensibilizzazione, in classe e per strada, con la polizia locale e con cortometraggi.

Lezioni di mobilità sostenibile e di prevenzione all'incidentalità. Pratica di "guida" sia per chi va in bicicletta (i più piccoli) sia per chi usa già le due ruote motorizzate (i più grandi). E, ancora, addestramento all'uso dei trattori agricoli e forestali (per chi frequenta gli istituti agrari). Per i Ministeri delle Infrastrutture e dei Trasporti e dell'Istruzione non ci sono dubbi: la sicurezza stradale si impara già in classe. Al via dunque una serie di progetti educativi per i quali, sottolinea il Miur, hanno già manifestato interesse 1.888 istituti di tutta Italia. "Andiamo nelle scuole - ha affermato il viceministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Riccardo Nencini, durante una conferenza a Montecitorio - a presentare il Codice della strada e chiediamo agli studenti di collaborare con noi alle modifiche", la cui "norma delega mi auguro possa essere varata dalla Commissione del Senato al massimo a inizio gennaio". Ai ragazzi, ha aggiunto Nencini, "diciamo che non è ganzo chi non rispetta le regole, ma chi invece, ad esempio, si mette il casco. Rispettare le regole salva la vita". "Abbiamo fatto squadra tra Ministeri - ha sottolineato il sottosegretario all'Istruzione, Gabriele Toccafondi - perché vogliamo fare il bene dei nostri ragazzi.

C'è un grande lavoro da fare sulla sicurezza stradale". I progetti, ideati e già sperimentati, sono disponibili per i docenti sul sito del Ministero dell'Istruzione e su ilportaledellautomobilista.it, con video tutoriali e materiali didattici. Tra le proposte alle scuole anche il cortometraggio "Il sogno di Brent" di Andrea Lucchetta che affronta il tema della disabilità conseguente a incidente stradale. "Altri progetti partiranno in via sperimentale - ha assicurato Nencini - dopo le vacanze di Natale, in collaborazione con alcune federazioni sportive, come la Federazione nazionale Gioco Calcio. Infine il 15 dicembre verrà presentata a Firenze la quindicesima edizione del progetto di sicurezza stradale Icaro, nato su iniziativa della Polizia stradale", che coinvolgerà, secondo il Mit, oltre 50 mila studenti nel corso di quest'anno scolastico.(ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA