Percorso:ANSA > Legalità > Cronaca > Mafia: Roberti, lo Stato se vuole può sconfiggerla

Mafia: Roberti, lo Stato se vuole può sconfiggerla

Procuratore nazionale ad incontro con studenti e insegnanti

07 dicembre, 16:42

(ANSA) - BOLZANO, 07 DIC - "Lo Stato, se lo vuole, può sconfiggere la mafia e per riuscirci deve diffondere la cultura della legalità". Lo ha detto il procuratore nazionale antimafia e antiterrorismo, Franco Roberti, parlando a Bolzano ad oltre trecento fra studenti e insegnanti in un incontro organizzato dalla "Piattaforma delle Resistenze contemporanee". Secondo Roberti, occorre "creare infrastrutture di sport e tempo libero per i giovani, oltre ai presupposti per il rispetto dei principi della Costituzione". Il magistrato ha poi ribadito la sua posizione sul ddl antiproibizionista firmato da Roberto Giachetti e altri 220 deputati. "Con il mio ufficio - ha detto Roberti - ci siamo dichiarati moderatamente favorevoli alla legalizzazione delle droghe leggere. Ci siamo accorti che il consumo è aumentato malgrado un massiccio spiegamento di risorse, che invece potrebbero essere impiegate nella lotta alle droghe pesanti". "Secondo me è un tentativo che si può fare- ha aggiunto - poi se non dovesse funzionare si fa sempre in tempo a tornare indietro". Parlando del terrorismo, Roberti ha affermato che "nessun Paese potrà mai dire di non essere a rischio. Posso però dire assumendone la responsabilità che in Italia sono state prese tutte le misure possibili per prevenire attacchi terroristici".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA