Cerca: ricerca su Legalità

MAFIA: SAVIANO, MARONI HA FATTO MOLTO MA SIAMO ALL'INIZIO

"Maroni sicuramente ha fatto molto nel casertano, quello che ha fatto il ministro non è stato fatto nei governi precedenti. Detto ciò siamo all'inizio". Lo ha detto l'autore di Gomorra, Roberto Saviano, a Milano per il conferimento di un diploma Honoris causa all'accademia di Brera.

"Sarebbe un errore - ha detto lo scrittore, accompagnato come di consueto da una scorta armata - pensare che ciò che è stato fatto nel casertano rappresenti la sconfitta delle organizzazioni criminali. Bisogna continuare su questa strada".

Saviano si è anche espresso sull'importanza del ruolo dei pentiti, rispondendo a una domanda sul processo che vede coinvolto a Milano il senatore Marcello Dell'Utri, chiamato in causa dalle dichiarazioni del pentito Spatuzza. "Una cosa importante - ha detto Saviano - è ricordare che i pentiti non fanno accuse, ma sono fondamentali perché dalle loro dichiarazioni si può arrivare alla verità".

Cambiare la legge sui pentiti, come è stato proposto nei giorni scorsi da esponenti del governo, è dunque secondo lo scrittore "molto rischioso". Saviano è intervenuto anche sulle parole del ministro della Giustizia, Angelino Alfano, che nei giorni scorsi aveva invitato i magistrati ad andare meno in tv: "Capisco la necessità del silenzio - ha detto - perché le Procure tutelino il proprio lavoro ma la luce spesso salva i processi. Appena si sono accese le luci, come nel processo Spartacus, le cose sono andate meglio".

MAFIA: CASTELLI A SAVIANO, MA VA A CIAPA' I RATT

"Poveri milanesi. A furia di chinare il groppone per lavorare, lavorare e lavorare senza pensare ad altro, adesso devono sorbirsi le lezioni e le paternali dell'universo mondo. L'ultimo maestrino arrivato, di cui sentivamo tanto il bisogno, è l'ennesimo professionista dell'antimafia Saviano, il quale viene da una terra che per condizioni politiche e sociali, sicuramente ha molto da insegnare. Meriterebbe una risposta più secca. Ma siamo a Natale e l'ineludibile bonomia lombarda mi fa soltanto esprimere un invito: 'ma va a ciapa' i ratt'": lo dichiara il viceministro della Lega Nord Roberto Castelli, replicando alle affermazioni di Roberto Saviano.