Percorso:ANSA > Legalità > Sicilia > Legalità: 'Fimmina', uno spettacolo racconta donna siciliana

Legalità: 'Fimmina', uno spettacolo racconta donna siciliana

In scena Sarah Scola, poliziotta per scelta dopo stragi '92

05 maggio, 19:02
(ANSA) - PALERMO, 5 MAG - Uno spettacolo che fa sorridere ma anche riflettere. Uno spaccato ironico sulla donna siciliano che si conclude con un riferimento autobiografico serio che ci riporta al clima cupo delle stragi mafiose del '92 e alla ribellione dei giovani siciliani contro Cosa Nostra. "Fimmina", diretto da Alessia Tona e accompagnato dalla musica di Stefano Candidda, è uno sguardo attento e divertito sulla condizione femminile nell'isola, nel quale la protagonista, interpretata da Sarah Scola - attrice siciliana che è anche vice questore della Polizia di Stato - è capace tanto di sorridere dei ricordi della sua infanzia, ironizzando sugli stereotipi, quanto di arrabbiarsi e reagire con determinazione di fronte alle violenze, ai pregiudizi e agli episodi più tristi della Sicilia.

Lo spettacolo, andato in scena al Teatro Antigone di Roma e al Teatro L'Idea di Sambuca di Sicilia (Agrigento), racconta la "fimmina" nelle sue diverse sfumature: la vede sorridere immersa nei ricordi della sua infanzia, ironizzare sugli stereotipi, affrontare con una risata le profonde contraddizioni della sua terra, ma anche arrabbiarsi e reagire con determinazione di fronte alle violenze, i pregiudizi e gli episodi più tristi della Sicilia. Si passa dall'esilarante al drammatico, dal sacro al profano, dai ricordi alla realtà, con il coraggio della femminilità siciliana. Un insieme di racconti ed emozioni, musica e parole, fanno assaporare al pubblico le atmosfere di una terra baciata dal sole dove si ride, si racconta la ribellione delle donne e ci si commuove. Come per la storia di Sarah, diventata poliziotta per scelta dopo le stragi mafiose del '92. (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA