• Occupò ex cinema Palazzo a Roma, assolta Sabina Guzzanti

Occupò ex cinema Palazzo a Roma, assolta Sabina Guzzanti

Cadute accuse anche per altre 11 persone

(ANSA) - ROMA, 25 MAR - Assolta, con la formula "per non avere commesso il fatto, l'attrice Sabina Guzzanti ed altre 11 persone in relazione alla vicenda dell'occupazione della sede dell'ex cinema Palazzo, a Roma, che risale al 2011. Lo ha deciso il giudice monocratico. Accuse cadute anche per gli ex consiglieri capitolini Andrea Alzetta e di Nunzio D'Erme. Nei confronti degli imputati l'accusa era di invasione arbitraria di terreni o edifici altrui.
    "Son felice, siamo stati nove anni sotto processo, senza una prova - ha detto Guzzanti, difesa dall'avvocato Francesco Romeo, dopo la pronuncia -. Non è stato uno stress da poco e non è giusto. Era chiaro a tutti che c'era stata una sollevazione popolare, di quartiere".
    Gli indagati nell'aprile del 2011 diedero inizio all'occupazione dell'immobile dell'ex Cinema Palazzo, nel quartiere San Lorenzo a Roma, per protestare contro la destinazione della struttura a sala giochi. Sono accusati di avere "in concorso tra di loro, in esecuzione di un medesimo disegno criminoso - si legge nel capo d'imputazione - arbitrariamente invaso al fine di occuparlo lo stabile sito in Roma in piazza dei Sanniti". (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Muoversi a Roma



      Modifica consenso Cookie