Ultimo giorno di scuola al parco, diplomi ed emozione

A Roma saluti della materna G.B. Valente con genitori e bimbi

Piccole pergamene di diplomi e attestati di merito, ma anche cappellini neri con la coccarda rossa. L'ultima emozione per i piccoli alunni romani della materna dell'Istituto Comprensivo G.B. Valente Centro di Roma, tra i 3 e i 7 anni, è stata arrivare al parco di Villa Gordiani, zona Prenestina e trovare le maestre che per 3 mesi hanno visto solo online.
    "Siamo maestre fortunate, per tre mesi abbiamo dialogato con i nostri bambini 'a distanza' riuscendo, grazie alla collaborazione dei genitori e tanto entusiasmo degli alunni, a tenere legata la classe giocando, leggendo favole, realizzando anche piccole 'opere'. Ora che è finito l'anno e alcuni bimbi passeranno alle elementari - spiega Paola Solidani, maestra di lungo corso specializzata nel metodo Montessori - era giusto salutarli con un sorriso e una carezza 'in presenza'".
    "Non volevamo lasciare che i bimbi che il prossimo anno passeranno alle elementari avessero un ricordo distorto delle maestre con le quali hanno 'vissuto' tre anni della loro vita", dice la maestra Paola, emozionata come le due colleghe Giuliana e Danila, di potere rivedere i piccoli alunni rigorosamente con la mascherina.
    Negli occhi dei bambini lo stupore di questo saluto informale e gioioso fuori dall'aula, con la pergamena e il cappellino che custodiranno nelle loro camerette. L'attestato di merito "riconosce il lavoro fatto con la didattica a distanza, dove forse non hanno imparato tutto quello che avrebbero appreso a scuola ma sono maturati molto e hanno acquisito molta autostima - ha spiegato la maestra Paola -. Alunni che hanno affrontato un percorso diverso, nuovo e spesso reso difficile dalle connessioni a tratti. Tutti hanno però risposto bene, hanno atteso ogni giorno di vederci nel piccolo schermo del computer o del tablet dei genitori, altri eroi - sottolinea ringraziandoli - per la dedizione che ci hanno messo". Ma eroi sono state anche le insegnanti che oggi ammettono "Ci hanno lanciato in questa prova senza che sapessimo come fare, ma ce l'abbiamo fatta". Il prossimo anno alcuni torneranno nella vecchia scuola per concludere il triennio "ma non sappiamo né quando né come - ammette la maestra Paola. Che si dice "certa che dopo questa pazza e inaspettata esperienza, resteremo in contatto".

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai alla rubrica: Pianeta Camere
      Muoversi a Roma



      Modifica consenso Cookie