Medici Roma, 94 casi tra sanitari Lazio

Magi (Ordine Roma), 'fare tamponi a tutti, non c'è più tempo'

(ANSA) - ROMA, 24 MAR -"Occorre tutelare tutti gli operatori sanitari impegnati nella lotta al contagio da Coronavirus. Per questo, oltre ai dispositivi di protezione, chiediamo che vengano fatti tamponi ai medici. Solo in questo modo si potranno evitare nuovi trasmissioni". Così il presidente dell'Ordine dei medici di Roma, Antonio Magi. "Sono 84 a Roma, 6 a Latina, 2 a Viterbo e 2 a Frosinone", spiega Magi il quale aggiunge che i dati però sono "sottostimati e per questo è necessario fare i tamponi a tutti gli operatori sanitari. Non c'è più tempo". La mancanza di protezioni adeguate è la causa principale di contagio tra i sanitari: "Ogni medico infettato, nei 14 giorni precedenti, ha avuto la probabilità - aggiunge Magi - di infettare i pazienti, perché' lui stesso non sapeva di essere infetto". Da qui la necessità più volte ribadita "di fare i tamponi al personale sanitario".
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere
      Muoversi a Roma



      Modifica consenso Cookie