Lazio: Correa "ora stringiamo i denti, ripartiremo"

"Le mie giornate a casa, la ripresa sarà dura per tutti"

(ANSA) - ROMA, 24 MAR - "Adesso dobbiamo stringere i denti, allenarci bene e ripartire alla grande appena possibile. La ripresa sarà dura per tutti, è strano fermarsi due mesi, come iniziare una nuova stagione". Joaquin Correa, attaccante della Lazio, ha raccontato a Sky Sport come sta vivendo lo stop del campionato a causa del coronavirus, sia emotivamente che fisicamente.
    "Ho la famiglia lontana, i miei genitori e la mia ragazza. Sono preoccupati, è brutto, vedo la loro preoccupazione" ha detto l'argentino. La sua giornata tipo segue una routine precisa, fatta anche di preparazione: "Mi alzo presto, organizzo le cose in casa, prendo il mate tre o quattro volte al giorno (sorride), mi alleno. Al mattino faccio un po' di tapis roulant, cerco di cucinare ogni volta qualcosa di diverso. Nel pomeriggio faccio palestra, leggo, gioco alla playstation, mi vedo qualche film".
    "Con i miei compagni ci sentiamo sempre, il mister ci tranquillizza. Ci scrive infondendoci tranquillità e serenità, dicendo di resistere. Siamo lontani ma anche vicini" ha aggiunto. Peccato per la sosta forzata, che ha colto la Lazio in un momento in cui "stavamo tutti bene, anche quelli che non giocavano. Io venivo da un infortunio, ma la vera forza era il gruppo che ha fatto la differenza". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere
        Muoversi a Roma



        Modifica consenso Cookie