Perez: "Sono felice di aiutare la Roma a vincere"

'Barcellona fa parte del passato, non sono stato trattato bene'

(ANSA) - ROMA, 22 FEB - "Il gol al Gent è stato importante per me. Ero desideroso di dimostrare il mio valore, ma anche fiducioso. Sono molto felice di poter aiutare la Roma a vincere dopo alcune partite in cui non ci eravamo riusciti. Ero rimasto in panchina per tre partite, ma la mia fiducia cresceva: alla prima opportunità ho cercato di approfittare. In avanti abbiamo bisogno di sicurezza e fiducia in noi stessi. Avevo già la fiducia dell'allenatore, del club e dei compagni, spero di continuare così". Lo ha detto Carles Perez, attaccante della Roma, in un'intervista rilasciata al Mundo Deportivo, dopo il gol-partita in Europa League al Gent.
    Parlando del trasferimento dal Barcellona al club giallorosso, Perez ha ammesso che "è difficile spiegare cosa sia successo. Non hanno dato le spiegazioni che mi dovevano, almeno quelle vere. L'allenatore mi ha detto che non contava su di me, perché aveva altre priorità. Mi è stato detto, a 10 giorni dalla chiusura del mercato, che sarei andato via".
    "Il Barcellona adesso fa parte del mio passato - sottolinea Perez - il presente è a Roma: voglio essere un giocatore importante per questa squadra. Alla fine sono grato a Barcellona per tutto quello che mi ha dato, quello che ho imparato è stato nel club blaugrana: grazie a loro sono stato in grado di raggiungere un grande club come la Roma".
    "Penso - conclude - che alla fine non si siano comportati bene, ma sono grato al club: a Barcellona parlano molto di vivaio e alla fine dimostrano di agire diversamente. Ad ogni modo, non ho un brutto ricordo del Barcellona, ma solo gratitudine. Non mi è piaciuta la forme". (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere
      Muoversi a Roma



      Modifica consenso Cookie