Laurea a Segre, polemiche a La Sapienza

Martedì inaugurazione anno accademico e dottorato a senatrice

(ANSA) - ROMA, 16 FEB - "Sono un ragazzo di destra e oggi i nostri politici di riferimento sono quelli, Salvini e Meloni. Condivido pienamente la battaglia contro l'odio della senatrice Liliana Segre, l'odio non ha colore politico e, in piccolo, lo sto sperimentando anche io proprio in questo momento". Così Valerio Cerracchio, studente della lista 'Sapienza in Movimento' respinge al mittente le critiche di una parte degli studenti di sinistra dell'Università romana che oggi dalle colonne del Corriere della Sera sostengono sia improprio che martedì, durante l'inaugurazione dell'anno accademico e in occasione del conferimento della laurea Honoris causa a Liliana Segre davanti al presidente della Repubblica Sergio Mattarella, sia proprio lui a parlare a nome degli studenti dell'ateneo. "Aderisce a organizzazioni di stampo neofascista", dicono gli studenti di sinistra. Ma Cerracchio parla di "tentativo di strumentalizzazione".
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere
        Muoversi a Roma



        Modifica consenso Cookie