Gesualdo, l'uxoricida e i madrigali

progetto europeo, incontri e concerti su principe di Venosa

(ANSA) - ROMA, 13 OTT - Parte lunedì 14 ottobre con un incontro col vincitore dell'ultimo Premio Campiello al teatro Valle e martedì 15 col primo concerto il Gesualdo Project all'interno della Iuc la Stagione dei Concerti nell'aula magna dell'Università la Sapienza di Roma, dedicato a Carlo Gesualdo principe di Venosa, uno dei più interessanti e più noti protagonisti della musica tra '500 e '600, ma anche uno dei più evocati, perché spesso si sovrappone alla sua musica la sua biografia, in particolare l'assassinio della moglie e del suo amante, sorpresi in flagrante adulterio. La sua musica è talmente audace da risultare oggi modernissima e non è un caso che abbia ispirato musicisti non solo classici ma anche pop e jazz, da Igor Stravinskij a Franco Battiato e Salvatore Sciarrino, e registi come Werner Herzog. Al centro del Progetto c'è naturalmente l'esecuzione dei suoi Madrigali a 5 voci da parte de Les Arts Florissants con la direzione di Paul Agnew, gruppo francese, fondato nel 1979 da William Christie.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai alla rubrica: Pianeta Camere
        Muoversi a Roma