Aveva la maglietta del cinema America, aggredito

A Frosinone vittima un 33enne, 'erano di estrema destra'

Aveva la maglietta amaranto del cinema America e per questo è stato aggredito e picchiato. È successo ad un concerto di beneficienza contro la leucemia a Frosinone. La vittima, 33 anni, è stata prima minacciata nei bagni poi inseguita e picchiata. Gli aggressori gli hanno strappato la maglia è rotto gli occhiali. "Erano di estrema destra", ha raccontato il giovane.

"Per come la vedo io non dovrebbe essere pericoloso indossare una maglietta. Credo sia stato un fatto di emulazione: ne avrà letto sui social, avrà visto alla tv... Io non sono dell'associazione ma frequento le loro arene, a San Cosimato, alla Cervelletta. Ho una forte empatia con quello che fanno", racconta all'ANSA Francesco. "Secondo me fanno un servizio encomiabile per la città. Io spero che questi episodi siano isolati - ha aggiunto - La maglia l'ho indossata perché apprezzo il loro lavoro, e volevo farlo conoscere. L'ho comprata dopo le aggressioni (di giugno a Roma, ndr) ma solo perché non l'avevo trovata prima".
   

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

    Video ANSA


    Vai al Canale: ANSA2030
    Vai alla rubrica: Pianeta Camere
    Muoversi a Roma



    Modifica consenso Cookie