Colosseo: allo studio nuovo allarme anti-vandali

Due brasiliani si arrampicano e cadono. Scritte compaiono su un pilastro

Un nuovo sistema di allarme iper-tecnologico per contrastare le intrusioni e le azioni dei vandali contro il Colosseo. Questo, secondo quanto si apprende, il progetto al quale sta lavorando la Soprintendenza per i Beni archeologici di Roma in seguito ai due episodi che hanno interessato oggi l'Anfiteatro Flavio. Durante la notte due turisti brasiliani hanno scavalcato la recinzione, mentre nel pomeriggio due scritte sono comparse su un pilastro del monumento. Il nuovo sistema dovrebbe essere tarato per non scattare al passaggio di animali, come gatti o gabbiani, che ogni giorno si aggirano nell' Anfiteatro Flavio.

I due brasiliani, di 31 e 33 anni, sarebbero riusciti ad entrare all'interno del Colosseo nel cuore della notte e in un secondo momento sarebbero scivolati da un'altezza di circa 4 metri. Uno dei due si è fratturato il bacino. E' accaduto la scorsa notte intorno alle 2.30. Il primo è stato trasportato in ospedale in codice rosso con la frattura del bacino. 

"E' stata una bravata, eravamo ubriachi" si sarebbero giustificati i due turisti, arrivati da poco nella città eterna. Entrambi sono stati denunciati dalla polizia per invasione di edificio.

Sulla vicenda sono in corso indagini del commissariato Celio. Al vaglio le riprese delle telecamere di sorveglianza. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai al Canale: ANSA2030
Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Muoversi a Roma



Modifica consenso Cookie