Recovery: Confindustria digitale, ora discontinuità e coraggio

Avenia,bisogna recuperare gravissimo ritardo di digitalizzazione

Redazione ANSA MILANO
(ANSA) - MILANO, 10 FEB - Con il piano di ripresa e resilienza bisogna "accelerare sull'innovazione digitale recuperando nel minor tempo possibile il gravissimo ritardo di digitalizzazione accumulato in questi anni per creare nuove condizioni strutturali di crescita in una chiave digitale e sostenibile". Lo ha detto il presidente di Confindustria Digitale, Cesare Avenia, in una audizione alla Camera chiedendo "discontinuità e coraggio". "Il PNRR - ha detto - deve rappresentare un fattore di chiara, visibile, discontinuità con il passato di stagnazione economica, di arretratezza tecnologica e culturale. Solo dando un taglio netto a questo andamento resistente all'innovazione, il PNRR può diventare l'occasione storica di una trasformazione profonda del Paese che ne cambi i meccanismi di funzionamento. Ciò significa, in primis, accelerare sulle piattaforme operative digitali, necessarie per dare concretezza esecutiva alle riforme strutturali. Dobbiamo essere coscienti che l'aspetto della governance e dell'esecuzione dei progetti è il punto dolente che da anni impedisce al nostro Paese di utilizzare in maniera efficiente e tempestiva i fondi europei". "Occorre discontinuità e coraggio. La governance che deve essere costruita per attuare il PNRR deve essere competente, autorevole e resiliente ai cambi di governo - ha concluso. Le iniziative che saranno avviate nei prossimi mesi determineranno il nostro futuro ben oltre l'orizzonte dell'attuale legislatura". (ANSA).
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Leggi anche: