Nel 2021 crescono investimenti digitali nel retail

PoliMi, negozio resta al centro ma e-commerce vale 20% crescita

Redazione ANSA MILANO
(ANSA) - MILANO, 24 FEB - Aumentano nel 2021 gli investimenti in digitale da parte dei retailer italiani, con un'incidenza sul fatturato che passa dal 2% del 2020 al 2,5% dello scorso anno. E l'e-commerce è sempre più motore di crescita per il settore: pur rimanendo secondario al negozio fisico, in quanto genera solo il 10% degli acquisti a valore, rappresenta circa il 20% dell'incremento totale (online+offline) dei consumi. E' la fotografia scattata dall'Osservatorio Innovazione Digitale nel Retail, promosso dalla School of Management del Politecnico di Milano. Otre l'85% dei primi 300 retailer italiani per fatturato è presente online, anche tramite modelli di vendita che integrano digitale e negozio fisico: i più diffusi sono click&collect (65%), ovvero, l'acquisto online con ritiro in regozio; reso offline degli ordini eCommerce (37%) e verifica online della disponibilità di prodotti in negozio (30%). "Se il 2020 è stato l'anno della presa di consapevolezza, il 2021 si è rivelato quello dell'azione: sono state infatti poste le basi per realizzare una trasformazione strutturale del Retail e gli investimenti in digitale hanno spinto verso un miglioramento di attività e processi (interni e di front-end) per realizzare un nuovo modello di commercio", sostiene la direttrice dell'Osservatorio Innovazione Digitale nel Retail, Valentina Pontiggia. (ANSA).
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Leggi anche: